Maggio dei libri: il libro di Raffaele Messina per i tramonti letterari del Gattapone

“I tramonti letterari del Gattapone” accende i riflettori sulla cultura con l’evento letterario “Artemisia e i colori delle stelle”, che si incastona nell’ebolitano “il maggio dei libri”. L’evento avrà luogo lunedì 22 maggio alle ore 19 presso l’Osteria Il Gattapone di Francesca Spera, sito nel centro storico di Eboli. 

La serata, feconda di cultura letteraria, sarà impreziosita dalla presentazione del libro di Raffaele Messina “Artemisia e i colori delle stelle”. Presentatrice ufficiale della kermesse iniziata lunedì 15 maggio, la dott.ssa Raffaella Iannece Bonora, dialogherà con l’autore la giornalista Silvana Scocozza, per l’occasione, ad arricchire il gusto della serata, l’attore Fabio Mazzari che leggerà alcuni brani tratti dal libro.

La selezione letteraria della serata invece è a cura di Raffaele Agresti. “I tramonti letterari del Gattapone” nasce per valorizzare il mondo della cultura, degli scrittori locali e non solo, per introdurre il pubblico in un mondo di sogni, innovazione e ispirazione.

Tanti e differenti interpreti dell’arte e della cultura si daranno appuntamento il 22 maggio e nelle prossime settimane presso Il Gattapone per questi eventi imperdibili, in grado di celebrare il talento del territorio e il desiderio intramontabile dell’essere umano di esplorare, creare e ispirare. Non mancate all’incontro con “Artemisia e i colori delle stelle” lunedì 22 maggio ad Eboli.

Categorie

Esplora

Altri articoli

MUSICISTA DEL RIONE PESCARA RITROVATO MORTO IN CASA DOPO UN MESE DAL DECESSO

Dramma della solitudine in via Raffaele Pumpo, ad Eboli. Trovato privo di vita un uomo anziano, classe 1939. Dalle condizioni in cui il corpo è stato trovato sembra che l’uomo sia deceduto da quasi un mese.
Alcuni vicini hanno chiamato la polizia municipale per verificare il cattivo odore proveniente dall’appartamento dell’uomo.
Gli agenti hanno fatto sopraggiungere sul posto anche una squadra dei vigili del fuoco per entrare dal balcone della palazzina. La salma è stata immediatamente rilasciata perché in avanzato stato di decomposizione. I vicini hanno riferito alla municipale che non vedevano l’uomo da oltre un mese.
L’uomo è stato un dipendente della Fiat per oltre 40 anni a Torino. Poi, una volta in pensione, si è trasferito ad Eboli doveva aveva un solo familiare. Era un grande appassionato di musica, infatti, comprava molti strumenti musicali tanto che era diventato molto apprezzato nell’ambito musicale locale.